www.liberalsocialisti.org/ Regioni ed enti locali - Pordenone/ Luca Bagatin, Tre comunicati stampa di inizio settembre 2005.

Luca Bagatin, Tre comunicati stampa di inizio settembre 2005.

La Regione Friuli Venezia Giulia cambia il suo marchio
con un costo di 50.000 euro.
Ci chiediamo se un tale restyling fosse necessario.
Se, insomma, quei 50.000 euro dei contribuenti siano
giustificati.
A nostro avviso si tratta dell'ennesimo spreco di
pubblico denaro. Della solita operazione d'immagine
fine a sé stessa.
Quanto al marchio in sé, siamo d'accordo con Ugo
Furlan e con lo scrittore Carlo Sgorlon: la scritta da
lapide e l'Aquila senza colori sanno di vecchio e di
cimiteriale.

Luca Bagatin
Segretario del Partito d'Azione Liberalsocialista FVG

Il Partito d'Azione Liberalsocialista sta intessendo
una rete di contatti con persone e forze che hanno a
cuore la città di Pordenone ed il suo sviluppo.
A tal proposito intendiamo lanciare la proposta che
sarà presente nel nostro eventuale programma
amministrativo e cioè il concetto di "bilancio
partecipato" già portato avanti da alcuni comuni
italiani.
Esso consentirebbe alla cittadinanza di partecipare
attivamente, mediante un processo democratico, alla
cura degli interessi collettivi.
Il bilancio partecipato si può realizzare attraverso
assemblee ed incontri aperti in cui la popolazione
decide dove e come investire i soldi del Comune.
Chiaramente tale obiettivo finale parte con la
sperimentazione prima su definite quote di bilancio e
successivamente sul progressivo aumento di tali quote.
In questo modo è possibile dare concretezza e
visibilità alle proposte ed alle indicazioni della
cittadinanza dando risposte efficaci che vadano a
incidere sui bisogni reali della società e pertanto
stimolando processi che aumenterebbero l'entusiasmo e
la partecipazione alla vita politica cittadina.

Luca Bagatin
Segretario del Partito d'Azione Liberalsocialista Fvg


Apprendiamo con rammarico che lo Sdi pordenonese sta
perseguendo l'obiettivo dell'unità socialista
all'insegna della continuità, senza alcuna volontà di
rinnovamento.
E' questo insomma il nostro giudizio dopo aver appreso
l'entrata dell'ex assessore Rigo persona che, dopo
essere passato da Forza Italia a Bella Italia di
Sgarbi ed al Nuovo Psi oggi cerca di rifarsì una
verginità a sinistra.
Il Partito d'Azione Liberalsocialista, diversamente,
intende proseguire per la sua strada assieme ai
Liberaldemocratici del Triveneto in una linea
programmatica d'intransigenza, di rigore nei conti
pubblici e trasparenza nella costruzione di un
coordinamento laico.
E' in tal senso che a breve intendiamo peraltro aprire
un confronto con la cittadinanza e con i repubblicani
del Friuli.

Luca Bagatin
Segretario del Partito d'Azione Liberalsocialista del
FVG
Questo articolo è stato letto 1266 volte.