www.liberalsocialisti.org/ Biblioteca liberalsocialista/ L'Inquisizione spagnola con il suo terrore sistematico e il suo fanatismo precorritrice dei regimi comunisti, fascisti, nazisti

L'Inquisizione spagnola con il suo terrore sistematico e il suo fanatismo precorritrice dei regimi comunisti, fascisti, nazisti

27 maggio 2007.
La chiesa cattolica romana e la monarchia assoluta spagnola, alleate, congiunte, hanno sistematicamente terrorizzato e fanatizzato dal 1478 al 1834, per trecentocinquant’anni, popolazioni e generazioni, sostanziali precorritrici delle forme totalitarie dei regimi comunisti, fascisti, nazisti.

Hanno teorizzato e praticato in modo sanguinario e disumano anzitutto l’antisemitismo, poi la cancellazione violenta e totale delle tradizioni arabe, umanistiche, riformatrici di ogni tipo.

Esse in altre forme dopo il 1834 e ancora oggi, in forme più sottili e conciliate in modo machiavellico con la modernità liberaldemocratica, continuano la loro opera dogmatica e fanatizzante, strettamente congiunte, e si sottraggono (nelle loro articolazioni religiose e statali, specialmente con gli ordini religiosi, a partire dai domenicani e dai francescani) alla doverosa chiamata davanti ad un Tribunale di Norimberga dell’umanità offesa.

Una fonte recentissima: Ioseph Perez, Breve storia dell’Inquisizione Spagnola, Corbaccio, Milano, 2006, pp.238.
Il prof. Perez è docente di storia della civiltà spagnola e latino-americana presso l’Università di Bordeaux-III.
Questo articolo è stato letto 1247 volte.