BIBLIOTECA LIBERALSOCIALISTA
Ricordo del Rabbino Capo di Roma Elio Toaff
Era nato a Livorno nel 1915 ed è morto il 19 aprile di quest'anno con profondo cordoglio non solo del mondo ebraico romano ed italiano, ma di tutti gli ambienti religiosi, culturali e politici, che ne ammirano il rigore etico e insieme l'apertura a tutto ciò che fosse fatto seriamente per il bene non solo della sua comunità, ma dell'Italia e dell'umanità. Bruno Zevi er...[continui]

L'ultimo memorabile discorso di Bruno Zevi, Maestro e Compagno, principale rifondatore del Partito d'Azione Liberalsocialista
11 ottobre 2012. IL GRANDE COMMOVENTE RICORDO, CON IL TESTO DEI SUOI INTERVENTI, DI BRUNO ZEVI DELLO SCOPRIMENTO DELLA LAPIDE PER CARLO E NELLO ROSSELLI IL 16 NOVEMBRE 1999 Dal sito: http://www.fondazionebrunozevi.it/19892000/frame/pagine/lapiderosselli.htm “Lapide ai Fratelli Rosselli Roma, via delle Convertite (16 novembre 1999) Scriveva Massimo Mila: con la Settima è l’idea di gi...[continui]

Sapersi guardare lucidamente allo specchio:tutta la borsa italiana vale meno di Google e Apple
14 agosto 2011. Per avere un'idea della crisi alla quale è stato condotta questa cara, tragica Italia da miopi, miserabili, indegne classi dirigenti, formate da politici, sindacalisti, burocrati locali e nazionali, oltre che da responsabili economici e religiosi, che condizionano il clima antropologico, e dalla cancrena di una criminalità capillare, specialmente meridionale, basti p...[continui]

Nicola Terracciano, Memorie risorgimentali dell'area del Golfo di Gaeta
Convegno per il 150° dell’Unità d’Italia tenutosi il 10 dicembre 2010 a Gaeta presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Nautico, organizzato dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e dall’Associazione Culturale ‘Grido Libero’ di Formia sulla figura di Enrico Cosenz (Gaeta, 1820 - Roma, 1898), protagonista del Risorgimento e primo Capo di Stato Maggiore dell’Esercito e ...[continui]

L'altra Italia. Carlo Rosselli, Ricordo di Antonio Gramsci (23 maggio 1937)
9 agosto 2010. Il numero del 30 aprile 1937 del periodico promosso a Parigi da Carlo Rosselli ’Giustizia e Libertà’, organo dell’omonimo movimento antifascista e antitotalitario, è tutto dedicato ad Antonio Gramsci, morto il 27 dello stesso mese. Così sono i titoli in grande, con la foto al centro: “Antonio Gramsci è morto dopo undici anni di atroci sofferenze nelle...[continui]

L'ultima 'Lettera Liberalsocialista' degli inizi di gennaio 2000, dedicata ad Aldo Garosci, curata dall'indimenticabile prof. Bruno Zevi
3 agosto 2010. Riordinando l’archivio personale e del Partito, si è trovata questa rarissima copia dell’ultimo scritto, dell’ultima fatica politico-culturale dell’indimenticabile Compagno e Maestro e Fondatore prof. Bruno Zevi, che è successiva alla morte di Garosci del 4 gennaio 2000, precedente di qualche giorno la sua improvvisa scomparsa del 9 gennaio 2000 (due perdite gravissi...[continui]

Nicola Terracciano, Il mio percorso etico-politico
20 luglio 2010. Nei destini personali e nelle scelte profonde esistenziali credo che esistano eventi, che incidono decisivamente, a partire dai contesti storici, dalle caratteristiche degli ambienti nei quali si aprono gli occhi, dalle prime esperienze di vita. Nella linea profonda del risveglio, della consapevolezza, del dovere del mio impegno etico-politico si pone e si porrà sempre l...[continui]

Fonti per lo studio della storia di 'Giustizia e Liberta' e del 'Partito d'Azione'
2 gennaio 2010 "Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, Storia d’Italia nel secolo ventesimo. Strumenti e fonti. III. Le fonti documentarie, a cura di Claudio Pavone, Roma 2006, pp. 890 (Saggi 88) 8. GIUSTIZIA E LIBERTÀ E IL PARTITO D’AZIONE Durante il periodo fascista nacque Giustizia e Libertà. Il movimento si costituì a opera di Carlo Rossell...[continui]

Questo sito non è una testata giornalistica
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001. ...[continui]

Le origini della nascita del Partito d'Azione Liberalsocialista nell'archivio prezioso della benemerita 'Radio Radicale'
21 dicembre 2008. L'assemblea vide, tra gli altri, appassionati, memorabili interventi di Bruno Zevi. ...[continui]

La nascita di 'Unità Popolare' nel 1953 nei ricordi di Giorgio Parri e Bruno Zevi
2 novembre 2008. BRUNO ZEVI "La ‘Legge-truffa’ del 1953 «Vi chiedo di ascoltarmi per dieci minuti, non più. Sono venuto qui non per far propaganda a qualche partito, ma semplicemente per spiegarvi il meccanismo liberticida di una legge elettorale votata a sorpresa qualche settimana fa, e subito applicata in modo che i cittadini non avessero il tempo di capirne il significato. Neanch’io l...[continui]

Nicola Terracciano, Leopoldo Pilla di Venafro (Terra di Lavoro), geologo di fama europea, docente universitario a Pisa, eroe del Risorgimento liberale (1805-1848)
25 maggio 2008. "L’Europa, l’Italia, il Mezzogiorno, Terra di Lavoro dovrebbero rinnovare la memoria di questo grande intellettuale e docente universitario, che seppe onorare la Scienza e la Patria , fino a dare la vita nella battaglia di Curtatone e Montanara (in provincia di Mantova) il 29 maggio 1848 e che fa capire esemplarmente anche le ragioni profonde della crisi e della fine storica del ...[continui]

Italia e Sardegna nobili. L'avv. Cesare Pintus (1901-1948), repubblicano mazziniano, giellista, azionista, sardista, sindaco di Cagliari
29 marzo 2008. Cesare Pintus nacque a Cagliari il 4 agosto 1901 e fu il figlio unico di Giuseppe e di Beatrice Dessì. Avendo conosciuto da adolescente Silvio Mastio, una delle più nobili figure della tradizione repubblicana sarda, Pintus si avvicinò al Partito Repubblicano e negli anni della guerra fece parte del Circolo Giovanile Repubblicano di Cagliari. Nel 1921 s...[continui]

Liberali di sinistra dal 1949 al 1967. Il gruppo di 'Il Mondo'. Un ricordo di Eugenio Scalfari
Da ‘La Repubblica’ del 9 febbraio 2008. “Quel piccolo gruppo di liberali di sinistra per quasi vent'anni rappresentò il punto di riferimento della cultura liberale italiana, minacciata di soffocazione dalle due chiese contrapposte ma speculari, quella democristiana e quella comunista, con i loro dogmi e i loro paradisi, con le loro certezze assolute, la loro asfissiante pedagogia, la loro...[continui]

Gustaw Herling (Kielge, 1919 - Napoli, 2000), “il pellegrino della libertà”, uno dei più grandi scrittori polacchi, vittima dei gulag comunisti e combattente contro il nazifascismo, ostracizzato dagli intellettuali e dall’editoria filo-comunisti nel secondo dopoguerra, specialmente in Francia e in Italia
16 marzo 2008. La vicenda umana e storica di Herling è una delle più significative della storia del Novecento (il "maledetto nostro secolo", come diceva Herling), nel senso che permette di rivelare il volto atroce dei totalitarismi di destra (fascismo, nazismo) e di sinistra (comunismo), con tutto ciò che hanno prodotto e significato nel loro dispiegarsi storico e nei loro e...[continui]

Italia nobile e cara. Il grande archeologo sardo, prof. Giovanni Lilliu, nell'opera antologica ed ermeneutica di Alberto Contu
5 marzo 2008. Uno dei doni intellettuali più importanti del recente viaggio in Sardegna, ospite della signorile famiglia Contu, è stato la raccolta antologica delle opere del grande archeologo prof. Giovanni Lilliu in tre volumi, curata da Alberto Contu, autore poi di uno specifico volume ermeneutico sulla personalità del suo conterraneo negli apporti scientifici e anche pol...[continui]

Letino (provincia di Caserta). Il rinnovamento prodotto dalla maggioranza compatta di sinistra e dal suo sindaco, il geom. Antonio Orsi
23 ottobre 2007. Su Letino, sulla sua cultura agricolo-pastorale, si possono avere notizie essenziali nella sezione ’Regioni e enti locali’ di questo sito, all’interno di un articolo dedicato allo scultore autodidatta letinese Stolu, le cui opere, disseminate per l’abitato e fuori, rendono ancora più singolare questo paese dell’Alto Matese campano. Essendo stato invitato dall’amico si...[continui]

846 docenti universitari solidali con un appello pubblico verso i 67 colleghi della Sapienza criminalizzati dai mass media, da forze politiche e dal vaticano
22 gennaio 2008. APPELLO DI SOLIDARIETÀ CON I COLLEGHI (E GLI STUDENTI) DELLA “SAPIENZA” DI ROMA A proposito dei fatti relativi alla rinuncia di papa Benedetto XVI alla visita e al discorso all’Università Sapienza di Roma, in occasione della solenne inaugurazione dell’anno accademico, i sottoscritti, docenti, ricercatori e studiosi in formazione negli atenei italiani e nelle altre is...[continui]

L’Italia seria e onesta, risorgimentale, resistenziale, autenticamente repubblicana, che sogniamo. Una riflessione di Filippo Caracciolo di Castagneto, già del Partito d’Azione, nel 1962
9 gennaio 2008. Filippo Caracciolo di Castagneto, di nobile origine, della famiglia alla quale appartenne uno dei martiri della Repubblica Napoletana del 1799, l'ammiraglio Francesco Caracciolo, nacque a Napoli il 4 marzo 1903. Laureatosi in Scienze Economiche e Commerciali, nel 1934 entrò al Ministero degli Affari Esteri, ricoprendo incarichi diplomatici in Turchia, in Svizzera ed a Stra...[continui]

Francesco Mario Pagano, illuminista, riformatore, martire della Repubblica Napoletana del 1799
25 dicembre 2007. Nello stesso anno (1748) in cui Pietro Giannone, il grande giureconsulto e avvocato napoletano, storico e filosofo europeo, moriva in carcere a Torino, dopo dodici anni di sofferenze e di via crucis, ad opera degli spietati e disumani gesuiti e della corte papale di Roma, alleati col potere politico assolutista e clericale dei Savoia, quasi misteriosa nemesi storica e ideale con...[continui]

Questo bipede, chiamato 'uomo/donna', nato due secondi fa (rapportati alla storia della Terra) nella savana africana, che intossica se stesso e l'ambiente
Questo bipede, chiamato uomo/donna, cosi' debole e fragile nella sua corporeita', uguale per piu' del 90% a quella degli esseri a lui piu' vicini nella scala evolutiva, nato due secondi fa (rapportati alla storia della Terra) nella savana africana, che per paura della veritá e della morte e della fame, per viltá e debolezza, si lascia irretire e ingannare e consolare come un bambino da religioni, ...[continui]

Nicola Terracciano, L'Ebraismo del Risorgimento
20 ottobre 2007. Questo articolo, all'interno di una rivisitazione del 'poliedrico Risorgimento', radice della nostra Repubblica liberaldemocratica, seppur incompiuta, per il 'rinnovato temporalismo' della Chiesa Cattolica, è apparso in due puntate sul benemerito settimanale indipendente di Caserta 'Il Caffè', diretto dall'ottimo Giovanni Manna, negli ultimi due numeri di ottobre. ...[continui]

Successo di pubblico e di memoria civile al Convegno su Ferruccio Parri a Roma del giorno 11 ottobre. Una cronaca
13 ottobre 2007. Si é tenuto con successo di pubblico e di memoria giovedì 11 ottobre 2007 il convegno ’Ferruccio Parri: la coscienza della democrazia’, di cui avevamo dato annunzio in questo sito, organizzato dalla Fiap e dall’Anpi nella sala della bella e moderna Casa della Memoria e della Storia (benemerita istituzione del Comune di Roma nel cuore di Trastevere, che dà o...[continui]

La drammatica conferenza stampa alla caduta del Governo Parri (in realtà 'colpo di stato') del 24 novembre 1945, nel racconto memorabile di Carlo Levi del suo romanzo 'L'Orologio' (1950). Ad opera dei conservatori cosiddetti 'liberali', dei socialisti, dei comunisti, dei democristiani di De Gasperi
7 ottobre 2007. “…In fondo, dietro un lungo tavolo coperto da un tappeto verde, sedevano i membri del Comitato, quasi tutti ministri, con i loro visi tante volte fotografati, e tuttavia pieni, in questa singolare occasione, di sentimenti diversi dal solito. Alcuni avevano l’aria di chi approva e partecipa, altri si davano un contegno accarezzandosi la barba o mettendosi e togliendosi gli occhiali...[continui]

Aldo Capitini liberalsocialista nonviolento (Perugia,1899-1968), Autobiografia
16 settembre 2007. Dal sito www.aldocapitini.it "Sono nato a Perugia il 23 dicembre 1899, in una casa nell'interno povera, ma in una posizione stupenda, perché sotto la torre campanaria del palazzo comunale, con la vista, sopra i tetti, della campagna e dell'orizzonte umbro, specialmente del monte di Assisi, di una bellezza ineffabile. Mio padre era un modesto impiegato comunale, e ...[continui]

Una recesione di A.Silvestri sul libro di A.Prosperi, Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari
24 agosto 2007. Dal sito dell’Università degli Studi di Palermo. Corso di laurea specialistica in Storia Europea. Sezione ‘materiali didattici’ (Questa pagina raccoglie materiali prodotti da docenti e studenti nel quadro dell'attività didattica del corso. A. Silvestri, "Tribunali della coscienza" (elaborato per il corso di Storia moderna, prof. Viola, a.a. 2004-2005) “Sono orma...[continui]

Nicola Terracciano, L'Ebraismo del Risorgimento
24 luglio 2007. Il Risorgimento fu vissuto dal millenario ebraismo italiano (gli ebrei sono i più antichi cittadini italiani) non solo come liberazione politica, indipendenza dallo straniero, unificazione del paese, regime costituzionale liberale, moderno, ma come l’attesa, sperata liberazione civile, come uscita dai ghetti secolari, non solo fisici, per divenire finalmente cittadini con t...[continui]

La Francia antisemita, autoritaria, collaborazionista col nazifascismo. Il Governo Vichy 1940-1944
13 luglio 2007. Per capire la storia d’Europa, nostra nuova, cara Patria, che si aggiunge a quella nazionale, occorre tener presenti lucidamente anche gli eventi che ne possono minare in profondità lo sviluppo, al quale tutti dobbiamo tendere. La Francia, che commuove nel fondo i cuori di ogni credente negli ideali di Libertà ed Eguaglianza, di Repubblica, che è stata la ...[continui]

Gaetano Salvemini, I 13 punti di un programma popolare, 1945
5 luglio 2007. Dalla prima pagina del quotidiano del Partito d’Azione ‘L’Italia Libera’ di Milano del 2 maggio 1945. CHE COSA VOGLIAMO Il popolo italiano ha visto distrutto secoli di immenso lavoro in questi cinque anni. Gli occorreranno immense dure fatiche per rifare quanto è stato distrutto. Grazie alla sua vitalità e allo spirito di sacrificio dei suoi uomini e dell...[continui]

Pietro Piovani, Evoluzione liberale. Il Liberalismo è una prospettiva per il futuro.
Questo prezioso, essenziale scritto del prof. Pietro Piovani, di cui si è pubblicato nella ’Biblioteca liberalsocialista’ già il saggio sul neo temporalismo otto-novecentesco della Chiesa cattolica (al quale si rimanda per informazioni più estese sulla Sua figura) è un intervento pubblicato nel 1968 sulla rivista torinese ’Biblioteca della libertà’, n. 12, pp. 49...[continui]

Guido Calogero, Sul Congresso del Partito d'Azione. La sua natura, la sua storia, il suo possibile futuro. 1946.
Le seguenti riflessioni furono pubblicate nel numero 2 della rivista ’Liberalsocialismo’(vedi la news specifica ad essa dedicata in questo sito), fondata e diretta proprio da Calogero nel 1945. Esse costituiscono la seconda parte dell’articolo di nove pagine dal titolo ’Dal Congresso comunista al Congresso del Partito d’Azione’, posto all’inizio della rivista.. “…Lungi dunque dal lasciarsi s...[continui]

Giuseppe Verdi politico e deputato, Cavour, il Risorgimento
28 maggio 2007. Giuseppe Verdi (Roncole di Busseto-Parma, 1813 – Milano, 1901), genio immortale della musica italiana, europea, mondiale, le cui note hanno commosso e continuano a commuovere le anime sensibili di ogni strato sociale, di ogni generazione, di ogni paese, fu anche un vigile partecipe del rinnovamento civile, etico-politico della sua cara Patria, che, anche grazie alla sua musica, a...[continui]

L'abiura imposta in Roma il 22 giugno 1633 a Galileo Galileo, quando aveva 70 anni, dall'arroganza, dal dogmatismo, dalla violenza imperdonabili della Chiesa Cattolica Romana
27 maggio 2007. In questa Italia repubblicana catto-fascista-postfascista, comunista-postcomunista non v'è ancora oggi alcuna memoria marmorea o di altro tipo di uno dei più vergognosi episodi di umiliazione della scienza, della filosofia, della libera ricerca, del libero intelletto che la Chiesa Cattolica Romana abbia inflitto all'umanità. Il giorno 22 giugno 1633, dopo...[continui]

L'Inquisizione spagnola con il suo terrore sistematico e il suo fanatismo precorritrice dei regimi comunisti, fascisti, nazisti
27 maggio 2007. La chiesa cattolica romana e la monarchia assoluta spagnola, alleate, congiunte, hanno sistematicamente terrorizzato e fanatizzato dal 1478 al 1834, per trecentocinquant’anni, popolazioni e generazioni, sostanziali precorritrici delle forme totalitarie dei regimi comunisti, fascisti, nazisti. Hanno teorizzato e praticato in modo sanguinario e disumano anzitutto l’antisemitism...[continui]

25 marzo 1947. Una data sciagurata della storia d'Italia. Il voto sull'art. 7 della Costituzione (inserimento del concordato monarchico-fascista del 1929). Il tradimento dei comunisti e di diversi cosiddetti laici
26 maggio 2007 Il voto che introdusse tale e quale il concordato cattolico-monarchico-fascista, di papa Pio XI e Vittorio Emanuele III, di Mussolini e del cardinale Gasparri, del 1929 nel cuore della Costituzione Repubblicana libera e democratica, stravolgendola nel suo spirito e nella sua lettera, conservando dell'epoca monarchica e fascista l'aspetto di stato confessionale, che ancora impregna...[continui]

Nicola Terracciano, Ricordo di Ernesto Rossi nel 40° della morte
Letto al Convegno di Bertinoro’Verso una Costituente Laica Liberalsocialista’, la mattina del 3 marzo. “Senza memoria, memoria critica e anche autocritica, non c’è futuro, specialmente per la costruzione di un nuovo soggetto politico. E spero che noi non dimenticheremo quest’anno anche il bicentenario della nascita di Giuseppe Garibaldi e il 70° dell’assassinio di Carlo e Nello Ro...[continui]

Gaetano Salvemini, Che cosa è la cultura (1908)
Ristampa 21 marzo 2007. Che cos'è la cultura (1908) I Quel filosofo del Rinascimento, il quale ha detto che la cultura consiste nel “conoscere tutto di una cosa sola e qualche cosa di tutto” ha affermato una grande verità, ed ha nello stesso tempo formulato un pericolosissimo errore. Ha detto una grande verità, perché l’uomo il quale conosce tutto di una sola cosa...[continui]

Ernesto Rossi, Osservazioni e riflessioni nell'epistolario 1943-1967
27 febbraio 2007. Dal volume, curato da Mimmo Franzinelli, Ernesto Rossi, Epistolario 1943-1967. Dal Partito d’Azione al centro-sinistra, Laterza, 2007, pp.554 “…rompere le uova nel paniere a tutti coloro che vorrebbero vendere uove marce…finchè posso, voglio continuare a prendermi il gusto di dire quello che penso su tutto e su tutti, senza riguardo”(lettera 77, 1950) “…realizzare ...[continui]

Aldo Visalberghi, Il mio itinerario umano, pedagogico, filosofico
Dalla presentazione allo scritto, distribuito a cura della Facoltà di Filosofia, ai laici funerali del 14 febbraio 2007 Nel 2001 Aldo Visalberghi ha completato il periodo di fuori ruolo; ha avuto appena il tempo di assistere alla nascita del corso di laurea in Scienze dell'Educazione e della Formazione, che costituisce il risultato di tanto impegno suo e di Maria Corda Costa. Noi g...[continui]

Pietro Bolognesi, Ricordo del prof. Leone Bortone, antifascista, azionista, liberalsocialista
4 febbraio 2007. Si ristampa per dovere di memoria etico-politica il ricordo scritto dal compianto dott. Pietro Bolognesi, immaturamente scomparso, militante socialista, poi del Movimento d’Azione Giustizia e Libertà, fondatore del Partito d’Azione Liberalsocialista (si veda la foto nella sezione ‘Statuto’), dedicato al grande antifascista, azionista, liberalsocialista prof. Leone Borton...[continui]

Luciano Nicolini, Appunti per una Costituzione Libertaria. Principi fondamentali
2 febbraio 2007. Da ‘Cenerentola’, mensile libertario, febbraio 2007, editore Luciano Nicolini, Bologna, www.cenerentola.it, sezione’per il dibattito’, p.13 “Capita sempre più spesso che i lettori di ‘Cenerentola’ mi chiedano che cosa intendo quando parlo di socialismo libertario. Si potrebbe rispondere: “Una società di liberi e uguali” o, più prudentemente, “Una societ&ag...[continui]

INTERVENTO DI BRUNO ZEVI (ANCORA ATTUALE) AL CONVEGNO DEI DS SU CARLO ROSSELLI DEL 27 FEBBRAIO 1999
1 febbraio 2007. - RESIDENZA DI RIPETTA – ROMA - ORE 10-13.30 " Socialismo e libertà: ricordando Carlo Rosselli" Esso fu presieduto da Reichlin, con relazioni di: G. Ruffolo, V. Spini, F. Coen, B. De Giovanni, N. Urbinati, F. Mussi, G. Napolitano, con conclusioni di W. Veltroni. Erano presenti tra gli altri Jhon Rosselli, figlio di Carlo, e Silvia Rosselli, figlia di Nello (nato ...[continui]

AA.VV., Napoleone e l'Italia, 1969
5 gennaio 2007. Si è storicamente nel pieno del bicentenario del periodo napoleonico (erede nel profondo per tanti aspetti della memorabile, sempre da riprendere Rivoluzione francese), che fu e resta così decisivo nella storia d’Italia, specialmente del Mezzogiorno, ma nessuno a livello collettivo se ne ricorda e i mezzi di comunicazione di massa, a partire dalla televisione pubblic...[continui]

Tony Blair, Noi e l'Islam. I valori universali dell'Occidente
dal "Corriere della Sera" del 27 dicembre 2006, pp.1 e . "La nostra risposta agli attacchi dell'11 settembre si è dimostrata assai più rilevante di quanto sembrasse all'inizio. Avremmo potuto scegliere come terreno di scontro la sicurezza. Ma non l'abbiamo fatto. Abbiamo scelto i valori. Abbiamo detto di non voler un altro leader talebano o una nuova versione di Saddam Hussein. ...[continui]

Gli storici Furet e Richet sulla Rivoluzione Francese e il Cattolicesimo
23 dicembre 2006 Le essenziali pagine pagine che seguono sulle iniziative e sui rapporti tra Rivoluzione Francese e Cristianesimo cattolico sono riprese dal fondamentale, prezioso libro di Francois Furet e Denis Richet, La Rivoluzione Francese (I ed. 1965, Parigi, II, 1973, Parigi, I traduzione italiana, 1974, Editore Laterza, Bari-Roma, ristampato nella serie’Le Grandi Opere del Corriere della ...[continui]

Carmine Cimmino, Sulla CGL del 1943-1944 e il ruolo del PCI contro il Partito d'Azione
22 novembre 2006. Si ristampa la recensione che il compianto prof. Carmine Cimmino (fondatore della ‘Rivista Storica di Terra di Lavoro’ nel 1976 con sede a Capodrise - Caserta), fece nel numero unico 1980 del prezioso libro di Antonio Alosco, Alle radici del sindacalismo. La ricostruzione della CGL nell’Italia liberata (1943-1944), con prefazione di Giorgio Benvenuto, Sugarco Edizioni, Milano, ...[continui]

Massimo D'Azeglio, L'Italia ha bisogno di senso del dovere, di carattere (1867)
13 novembre 2006. Massimo D’Azeglio, una delle più note personalità del Risorgimento italiano, nacque a Torino nel 1798. Educatosi nel culto di Alferi, subì poi l’influsso del romanticismo lombardo. Sposò una figlia di Alessandro Manzoni. Fu pittore e scrittore di romanzi storici molto noti, come ‘Ettore Fieramosca’. Liberale moderato, gradualista, legalita...[continui]

Uno scrittore turco Nobel 2006 per la letteratura: Orhan Pamuk
6 novembre 2006. Il premio Nobel 2006 per la letteratura è stato assegnato allo scrittore turco ORHAN PAMUK. I suoi principali romanzi (editi in Italia da Einaudi) sono ’Il mio nome è Rosso’, ’Neve’, ‘Istanbul’ (la sua città natale). Inizialmente voleva fare il pittore, poi ha scoperto la sua vera vocazione, anche sotto l’influsso delle fondamentali letture di Tolstoj, ...[continui]

Un documento storico di riflessione per le amministrative 2007. I candidati del Movimento d'Azione 'Giustizia e Libertà' alle elezioni comunali di Roma del 16 novembre 1997
3 novembre 2006. I CANDIDATI DEL MOVIMENTO D’AZIONE GIUSTIZIA E LIBERTA’ NELLE LISTE DI UNIONE DEMOCRATICA -MOVIMENTO D’AZIONE EUROPEA A ROMA Il Movimento d’Azione Giustizia e Libertà, presieduto da Aldo Garosci e che si ricollega all’opera e alla testimonianza di Carlo e Nello Rosselli, di Ferruccio Parri, di Ernesto Rossi, di Riccardo Bauer, di Guido Calogero, è presente ne...[continui]

Nicola Terracciano, C'è Liberalsocialismo e Liberalsocialismo
6 ottobre 2006. Nel mondo intellettuale, artistico, politico non esiste la proprietà privata delle tradizioni storiche. Nessuno è proprietario privato di Socrate o di Seneca, del Cristianesimo, dell’Umanesimo, dell’Illuminismo, del Romanticismo, del Risorgimento, del Liberalismo, del Socialismo, della Democrazia, dell’Impressionismo. Questo vale anche per l’Azionismo, per il...[continui]

Piero Calamandrei, Il programma ancora attuale de 'Il Ponte' (1945)
5 ottobre 2006. La fondamentale rivista per la storia etico-politica d’Italia, d’Europa, e per la sinistra socialista liberaldemocratica fu fondata nell’aprile 1945 da Piero Calamandrei, di cui ricorre quest’anno il cinquantenario della morte, su cui spesso torneremo, e fu da lui diretta fino alla morte, a settembre 1956, per centoquarantuno numeri. Nel primo fu presentato il programma, che re...[continui]

Il Cinquantenario della morte di Piero Calamandrei (Firenze, 1889-1956)
27 settembre 2006. Ricorre oggi il cinquantenario della morte di Piero Calamandrei (Firenze, 24 aprile 1889- 27 settembre 1956), figlio di Rodolfo, professore di diritto commerciale, deputato repubblicano. Si laureò all'Università di Pisa. Nel 1915 divenne titolare della cattedra di diritto processuale civile all'Università di Messina. Fu volontario nella I guerra mondia...[continui]

Liliana Madeo, La nascita della Fondazione Bruno Zevi nel 2002
27 settembre 2006. LIBRI, DOCUMENTI INEDITI, FOTOGRAFIE: INAUGURATA IERI LA FONDAZIONE NELLA CASA NATALE DEL GRANDE STUDIOSO Bruno Zevi, il lato umano dell´architettura ROMA Nella bellissima villa di via Nomentana, dove Bruno Zevi è nato nel 1918, si è inaugurata ieri la Fondazione che prende il suo nome, tenuta a battesimo dai due figli Adachiara, storica dell´arte, e Luca...[continui]

Le finalità delle Scuole Laiche secondo la Comune di Parigi dell'aprile 1871
23 settembre 2006. REPUBBLICA FRANCESE Libertà-Eguaglianza-Fraternità Solidarietà SCUOLE LAICHE Cittadini, fino ad oggi le Scuole religiose non hanno servito che le cause monarchiche; la Repubblica non può offrire assistenza a queste istituzioni, il cui stesso principio è la negazione di ogni progresso. Insegnamento laico gratuito, obbligatorio, quest...[continui]

La separazione tra Chiesa e Stato decretata dalla Comune di Parigi il 3 aprile 1871
27 settembre 2006. REPUBBLICA FRANCESE Libertà-Eguaglianza-Fraternità COMUNE DI PARIGI La Comune di Parigi, considerando che il primo dei principi della Repubblica francese è la libertà; considerando che la libertà di coscienza è la prima delle libertà; considerando che il fondo dei culti è contrario al principio, poiché tas...[continui]

Luci e ombre di un libro su Ferruccio Parri
26 settembre 2006. Luca Polese Remaggi insegna Storia dei Movimenti e dei Partiti Politici all’Università ‘La Sapienza’ di Roma e collabora con il Centro Studi sulla Transizione della Luiss. Il suo primo, fondamentale lavoro aveva riguardato ”Il Ponte di Calamandrei 1945-1956”, pubblicato dall’editore fiorentino Olschki nel 2001. Ha scritto mel 2004 quella che si configura come la pi&ug...[continui]

Ristampe. Lettera Liberalsocialista n. 2 - dicembre 1998-gennaio 1999
21 settembre 2006 - Ristampe Lettera Liberalsocialista - n. 2 28 dicembre 1998, data di fondazione del partito a cura di ALDO GAROSCI, GIORGIO PARRI, ALDO ROSSELLI, BRUNO ZEVI, NICOLA TERRACCIANO ORIENTAMENTI DEL PARTITO O. C'è chi parla di "profumo" del Partito d'Azione. Lo inalano tutti coloro che hanno fatto parte del movimento "Giustizia e Libertà", delle brigate pa...[continui]

Un documento storico di riflessione per le amministrative 2007. La nostra idea di Roma (1997)
17 settembre 2006. Si ristampa, con una essenziale premessa esplicativa, uno storico documento programmatico predisposto per le elezioni comunali di Roma del 16 novembre 1997, in occasione della ricandidatura di Rutelli, che contiene indicazioni ancora valide e moderne per la capitale d’Italia, ma che possono essere utili per una riflessione per le amministrative della primavera del 2007 per i co...[continui]

Nicola Terracciano, Un profilo di storia critica del socialismo italiano e la proposta liberalsocialista
11 setttembre 2006. La storia del socialismo italiano, vista nella lunga durata bisecolare, si presenta oggi come una matassa ingarbugliata, di cui è arduo, quasi impossibile trovare il bandolo. Gli uomini e le donne di sinistra liberalsocialista devono fare un ennesimo tentativo, mettendoci tutta la serietà possibile, tutta la più coraggiosa autocritica possibile, tutta ...[continui]

Nicola Terracciano, Recensione del libro"La favola dell'uomo senza amici" di Petruccelli
Il prof. Alessandro Petruccelli, è nato a Santi Cosma e Damiano (Latina), e si trasferito poi nella vicina Formia (dove ha studiato nell’adolescenza, come tantissimi professionisti della zona) per motivi di lavoro, avendo insegnato lettere negli istituti superiori fino alla pensione. Egli è legatissimo nel profondo alla terra, al mondo natìi, dove ha trascorso infanzia e giovi...[continui]

Emanuele Kant, Uomini e donne, smettetela di essere minorenni per pigrizia e per viltà (1784)
8 settembre 2006. Emanuele Kant ( Konisberg, 1724-1804), il grande filosofo tedesco, una delle somme intelligenze dell’Umanità, nel pieno della sua maturità, dopo aver scritto la notissima ’Critica della ragion pura’(1781), compose un breve scritto memorabile, di cui si riportano le pagine iniziali essenziali. “L’Illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorit&agra...[continui]

Nicola Terracciano, Il Giellismo e l'Azionismo strumentalizzati per carriere politiche e universitarie
8 settembre 2006. Accanto alla storia eroica, martirologica, integra, seria del Giellismo e dell’Azionismo, che ha lievitato in modo profondo la svolta antifascista, repubblicana liberaldemocratica della nostra cara, amara Patria, si è svolta nella storia italiana, dal dopoguerra ad oggi, una parallela storia di strumentalizzazioni e di utilizzi della memoria giellista e azionista per fare...[continui]

Gianfranco Contu, Il caso della Presidenza di Efisio Serrenti al Consiglio Regionale della Sardegna e il suo voto
4 settembre 2006. CASO SERRENTI (a proposito di critiche faziose e false diffuse su internet da un certo, cosiddetto ‘giellista’ di Sassari) "La vicenda della Presidenza Serrenti si sintetizza in pochi punti essenziali: -non si è trattato di una posizione ‘ad personam’; Terracciano, approfittando dei positivi rapporti tra Movimento d’Azione Giustizia e Libertà. e Partito Sa...[continui]

Gianfranco Contu, Il difficile rapporto storico tra Giustizia e Libertà rosselliana e sua eredità azionista e il Partito Comunista Italiano
4 settembre 2006. IL DIFFICILE RAPPORTO FRA “G.L.” E P.C.I. La storia dei rapporti politici fra G.L. e P.C.I. è fatta più di contrasti che di accordi. 1) Già al tempo della costituzione del Movimento “G.L.” nell’emigrazione il P.C.I. nei suoi organi di stampa non perse occasione per deridere i liberalsocialisti come utopisti o addirittura come surrogati del fascismo; ...[continui]

Una preziosa iniziativa editoriale giellista ed azionista tra il 1943 e il 1946
6 luglio 2006. La casa editrice di ispirazione giellista e azionista fu fondata a Napoli, dopo la liberazione della città (settembre 1943), da Dino Gentili, con la denominazione di ‘La Città Libera’, poi ‘Polis’. Iniziò con una collana” Biblioteca di studi politici ed economici”, il cui primo volume, dal titolo ’Italia ignorata, di 130 pagine, curato da Dino Gentili, che...[continui]

Luce Fabbri, Luigi Fabbri. Storia di un uomo libero, Pisa, BFS, 1996
30 giugno 2006. Si sta leggendo, e rileggendo, uno dei libri più importanti della storia del pensiero socialista libertario italiano, europeo, mondiale e della vita etico-politica d’Italia dalla fine dell’Ottocento al Novecento, nato dall’amore filiale di Luce verso il padre Luigi, che si consiglia vivamente di comprare. Il libro è stato pubblicato nel 1996 dalle Edizioni della B...[continui]

Storia dell'emancipazione politica delle donne italiane.La petizione al Parlamento del 1906.Riflessioni storiche.Importanza della vittoria del no al referendum.
27 giugno 2006. Ogni tanto, forse, è opportuno ricordare le lotte che nel passato hanno compiuto le donne italiane più sensibili per i loro diritti politici, di tutte le classi sociali. Si riporta la petizione che fu inviata proprio cento anni fa al Parlamento e che costituisce una sintesi delle loro posizioni e delle loro aspettative Né la monarchia sabauda (storicame...[continui]

Paolo Vittorelli, Il Partito d'Azione 'scomodo' e i suoi valori storici (1951).
La riflessione storica sull’esperienza del Partito d’Azione nella vita politica e civile d’Italia tra il 1942-1947, i suoi precedenti, le vicende della ‘diaspora’ azionista fino ad oggi, da fare in modo né ripetitivo, scontato, banale, agiografico, ma rigorosamente critico ed autocritico, è utile e preziosa, non solo per capire un problema ancora aperto, ma anche per avere indicazion...[continui]

I crimini contro l'umanità del comunismo mondiale. 100 milioni di morti dal 1918 ad oggi
27 marzo 2006. Ha detto lo storico francese Stephane Courtois, curatore (insieme ad altri 10 storici) del fondamentale volume “Il libro nero del comunismo’, uscito a Parigi nel 1997, che è stato tradotto in 25 lingue (in Italia è apparso nel 1998 da Mondadori, pp. 770) e di un secondo più analitico e fondamentale testo ’Il libro nero del comunismo europeo’ (insieme ad altri 1...[continui]

Adolfo Omodeo, Le Forze Armate. Problemi e proposte. 1945
6 marzo 2006 Adolfo Omodeo nacque a Palermo nel 1889 ed è morto a Napoli nel 1946. Laureatosi a Palermo sotto la guida di G. Gentile con una tesi su ‘Gesù e le origini del cristianesimo’ (1912; pubblicata nel 1913), partecipò come volontario al primo conflitto mondiale; nel 1923 insegnò Storia antica all'Università di Catania; nominato nell'agosto dello stesso a...[continui]

Il Movimento'Giustizia e Libertà' dell'agosto 1929 a Parigi
Fondatori, denominazione, simbolo, programma. Carlo Rosselli, Emilio Lussu, Francesco Fausto Nitti fuggirono in motoscafo dal confino dell'isola di Lipari il 27 luglio 1929, riparando in Tunisia. Il motoscafo era guidato da Italo Oxilia (già protagonista con lo stesso Rosselli, con Parri e Pertini della fuga di Turati in Corsica nel 1926), da Gioacchino Dolci e da un meccanico francese....[continui]

Guido Calogero, Su Marco Pannella, 1978
(PANORAMA, 4 luglio 1978) Tra poco andrò anch'io a sentire quel che Marco Pannella avrà da comunicarci nella sua conferenza stampa: ma intanto vorrei provarmi a dire quel che in generale penso di lui. Il discorso che nasce da sue singole prese di posizione può fare infatti più o meno notizia: e in genere, proprio per un difetto intrinseco a un certo aspetto del sostr...[continui]

L'Anticoncilio di Napoli del 1869. L'elenco delle Associazioni e dei singoli partecipanti
LISTA DEI DELEGATI ITALIANI. Barone Ferdinando Swift, rappresentante la Società dei liberi pensatori di Venezia. Cav. Nunes Vais, rappresentante la Colonia europea di Tunisi, la societ.i operaia e la loggia massonica Concardia e Progresso della detta città. Eugenio Solferini, rappresentante la Società del Progresso di Trieste. Professore Giulio Lazzarini, rapprese...[continui]

L'Anticoncilio di Napoli del 1869. Seconda parte
L’ANTICONCILIO DI NAPOLI DEL 1869 – SECONDA PARTE A GIUSEPPE FERRARI La Gioventù Studiosa di Napoli. Maestro! Il vostro nome è tutto il programma della gioventù: essa vi conosce da ben lunga data, segnandovi nel campo del libero pensiero. Ed il vostro libro — La Filosofia della Rivoluzione — resterà per noi come il nuovo testamento per il trionfo dell'avvenire...[continui]

L'Anticoncilio di Napoli del 1869. Prima parte.
L’Anticoncilio di Napoli del 1869 promosso e descritto da Giuseppe Ricciardi I edizione: Napoli, Stabilimento Tipografico Strada S. Pietro a Majella, 34, 1870. PREFAZIONE II presente lavoro veniva da me affidato al professore Francesco Lattari, anziché ad un libero pensatore, perché mi pareva che uno scrittore affatto estraneo all'Anticoncilio, e abborrente qual'egli, da ogni ...[continui]

Carlo Gambuzzi, Sulla tomba di Giuseppe Fanelli. Napoli, 6 gennaio 1877.
Giuseppe Fanelli, addio ! Addio per sempre ! Noi non udiremo più la tua severa parola per stigmatizzare i tempi che volgono a fiacchezza e contraddizione. Noi non vedremo più la tua cara persona accorrere dovunque havvi un diritto da rivendicare. Tu hai pagato il tuo tributo alla natura, e un altro più crudele alla causa della libertà e della giustizia, a cui sacrast...[continui]

In memoria di Carlo Gambuzzi, Napoli 1902
Carlo Gambuzzi nacque a Napoli il 26 agosto 1837 da Pasquale e Maria Carolina Landolfi. Il padre, direttore delle dogane, lo fece educare dai Gesuiti, ma già giovane entrò nel cerchio dei cospiratori antiborbonici (che non fu estranea alla preparazione dell’impresa di Pisacane). Si laureò in giurisprudenza nel 1858. Arrestato nel marzo 1860 per la stampa di un giornale ...[continui]

Guido Calogero, La democrazia al bivio e la terza via. 1944
‘Quaderni del Partito d’Azione’. N. 16. Conferenza tenuta il 26 novembre 1944 a cura della sezione romana del Partito d’Azione. “ Un’osservazione che si viene ormai facendo da molte parti è quella che tutti oggi parlano di democrazia, si affermano seguaci della democrazia. Tutti aspirano a una civiltà democratica, vedono nella democrazia l’insegna dell’avvenire. Partecipan...[continui]

Filosofie greche antiche: Talete, Ecateo, Anassimene, Anassimandro, Pitagora e il Pitagorismo, Senofane, Eraclito.
NICOLA TERRACCIANO 14 maggio 2005 FILOSOFIE GRECHE Lineamenti per la scuola e per la libera cultura PREMESSA Le autentiche filosofie sono libere e profonde riflessioni personali, insiemi di originali ragionamenti, che si fondano sulla forza e sull...[continui]

Tullia Calabi Zevi, La mia autobiografia politica
Una testimonianza letta al ‘Convegno del Circolo Rosselli di Firenze del 15 novembre 1999 dedidcato al Centenario della nascita di Carlo Rosselli(ora in ‘Quaderni del Circolo Rosselli, 1/2000, Alinea editrice, Firenze, pp.83-89) Tullia Calabi Zevi In Italia, fino all'esilio Cari amici, carissimi John, Paola ed Alberto Rosselli. E sempre p...[continui]

Il Manifesto di Ventotene
Il Manifesto di Ventotene Per un'Europa libera e unita di Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni – 1941 - Confino nell’isola di Ventotene (Latina) I - La crisi della civiltà moderna La civiltà moderna ha posto come proprio fondamento il principio della libertà, secondo il quale l'uomo non deve esse...[continui]

Gaetano Salvemini, La mia autobiografia politica (1955)
DALLA PREFAZIONE DI GAETANO SALVEMINI Molfetta (Bari), 1873 – Sorrento (Napoli ), 1957 AL VOLUME ’SCRITTI SULLA QUESTIONE MERIDIONALE’ MAGGIO 1955 Chi leggerà gli scritti che l'editore Einaudi rievoca qui dall'oblìo tenga presente che il primo di essi, quello intitolato “Un Comune dell'Italia meridion...[continui]

Pietro Piovani, Da un temporalismo all'altro.La Chiesa cattolica dal 1870 al 1970.
Pietro Piovani, Da un temporalismo all’altro, in AA.VV. Un secolo da Porta Pia, Guida editore, Napoli, 1970, pp. 317-347. Il volume coi contributi di A.C.Jemolo, G.Spadolini, G.Galasso, R.Moscati, E.Di Nolfo, F.Manzotti, F.Lazzari, N.Valeri, F.Margiotta Broglio, fu curato proprio da Piovani, autore della ‘Premessa’, nella quale giustificava la eterogeneità dei contribu...[continui]

La strage nazi-fascista del 24 marzo 1944 alle Fosse Ardeatine. I Caduti del Partito d'Azione
24 MARZO 1944 I CADUTI DEL PARTITO D’AZIONE (della strage nazi-fascista delle Fosse Ardeatine) ‘Quaderno’ del Partito d’Azione-24 marzo 1945-Tipografia’Et Ultra’, Roma-Via Roma Libera,10 “ Il 23 marzo 1944 una colonna di S.S. tedesche di passaggio ...[continui]